Tag: diritti sociali

10 punti per un’Europa più unita e più forte

6 Maggio 2019

Il 9 maggio, giorno della Festa dell’Europa, i Capi di Stato e di Governo dei Paesi membri dell’Unione europea si riuniranno a Sibiu, in Romania, per un vertice informale sullepriorità della legislatura 2019-2024, che si dovrebbe concludere con la firma di una dichiarazione in 10 punti per un’Europa più forte. In vista di questo incontro,…

Continua a leggere

ItaliaOggi: “L’UE finanzia i Comuni”

28 Marzo 2019

Fondi per 4,5 mld di cui 1,5 ai mini-enti. Strasburgo ha approvato il nuovo Regolamento su FESR e fondi di coesione Pagina a cura di Francesco Cerisano Dall’Ue un’iniezione di benzina nel motore degli investimenti locali. Per i Comuni sono in arrivo 4,5 miliardi di euro di finanziamenti europei, di cui 1,5 per la prima…

Continua a leggere

Erosione costiera e aree industriali dismesse: Vibo Valentia

18 Marzo 2019

Purtroppo, la Provincia di Vibo Valentia riassume bene alcune delle principali criticità del nostro Sud: disoccupazione, dissesto idrogeologico, erosione e desertificazione industriale, con pesanti ricadute sulla tenuta sociale ed economica della comunità locale. Quello vibonese è un mare che d’inverno fa paura, che guadagna metri di costa a scapito di spiagge e centri abitati, sempre…

Continua a leggere

Autonomia: riflettere bene prima di fare dei danni irreparabili

1 Marzo 2019

Fa piacere sentir dire al Movimento 5Stelle che non si possono creare “cittadini di serie A e di serie B”. Perché è esattamente quello che si sta andando a ottenere – a meno che l’Esecutivo non decida di cambiare rotta e di agire pensando al Paese, e non alle pressioni di uno o due Governatori….

Continua a leggere

Metropolis: “Europee, Cozzolino lancia il PD: «Forza riformatrice per un’Europa de rifondare»”

20 Gennaio 2019

Il richiamo di Carlo Calenda all’unità costruttiva, attraverso una lista non “contro” ma “per cambiare l’Europa”, è un messaggio fondamentale e anche la direzione giusta da seguire. Soprattutto perché, questa volta, la decisione sarà tra stare in Europa o subire una deriva ad altissimo prezzo per i cittadini, come dimostra la vicenda della Gran Bretagna…

Continua a leggere