“Ha chiuso la mattinata di lavoro il Vicepresidente Affari regionali al Parlamento europeo Andrea Cozzolino, che ha risposto alle domande dei giovani, mettendo in evidenza l’importanza di aver vissuto grazie all’Europa il più lungo e consolidato periodo di pace. L’Europa non può essere ridotta a una somma tra risorse, spese e date, ma deve essere intesa come un’unione di Stati che, insieme, hanno perseguito gli obiettivi della mobilità sostenibile e dell’abbattimento delle barriere doganali, e che ora sono impegnati per la difesa ambientale e la lotta contro l’inquinamento atmosferico, così come per la messa a punto di politiche condivise su temi comuni come la sicurezza dei cittadini e i diritti delle minoranze. Il Vicepresidente Cozzolino non ha dimenticato di richiamare l’attenzione sull’addizionalità delle risorse comunitarie, che “non possono dirsi risolutive dei problemi molteplici delle società attuali se non in aggiunta alle programmazioni degli Stati nazionali, da sempre più incisive e congrue per rispondere alle necessità locali e non”.

Articolo Originale