PERIFERIE | Cozzolino (Pd): Più che elucubrare sul futuro, Grillo pensi al presente

Home » Comunicati e Rassegna Stampa » PERIFERIE | Cozzolino (Pd): Più che elucubrare sul futuro, Grillo pensi al presente

15 Aprile 2019 Comunicati e Rassegna Stampa

Beppe Grillo esalta la dimensione delle periferie, dove si trova il “tessuto sociale e dove si svilupperanno le nuove politiche del futuro”. La verità è che, prima ancora del futuro, è il presente delle periferie a non interessare minimamente – né come lavoro, né tantomeno come vivibilità. Tant’è che, il 26 marzo, la Camera ha bocciato la proposta di istituzione della Commissione d’inchiesta dedicata.

La precedente commissione aveva ascoltato cittadini, associazioni e comitati di quartiere, producendo una relazione che avrebbe aiutato molto il legislatore a modulare meglio le nuove politiche urbane ma, nonostante l’apprezzamento di tutte le forze politiche per il lavoro svolto, M5S e Lega hanno approvato la soppressione di un organo istituzionale che stava rimettendo al centro dell’attenzione la realtà di ben 7 milioni di persone.

Più che parlare della scomparsa degli Stati e di quartieri autonomi come cibo, energia e persino informazione, Grillo pensi all’economia che i suoi stanno devastando e che – almeno per ora – solo noi dal Parlamento europeo stiamo sostenendo concretamente, con più risorse e obiettivi precisi, partendo proprio dai piccoli Comuni e dalle aree urbane.

Così l’eurodeputato Andrea Cozzolino, candidato PD nella Circoscrizione meridionale, Relatore per il Parlamento UE del regolamento sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e vicepresidente della Commissione europea Sviluppo Regionale

Condividi su: