EUROPEE | Cozzolino (Pd): Il futuro della Puglia e del Mezzogiorno passa per un’Europa più democratica

Home » Comunicati e Rassegna Stampa » EUROPEE | Cozzolino (Pd): Il futuro della Puglia e del Mezzogiorno passa per un’Europa più democratica

11 Maggio 2019 Comunicati e Rassegna Stampa

Domenica 12 maggio a Bari, alla presenza del Governatore Michele Emiliano, il Partito Democratico inaugura il programma di iniziative in vista delle elezioni europee del 26 maggio. All’incontro che si svolgerà sotto il titolo “Una Puglia +europea”, moderato dal vicepresidente nazionale dell’assemblea PD Domenico De Santis e durante il quale il Segretario PD Puglia Marco Lacarra e il Segretario PD Bari Ubaldo Pagano presenteranno i tre candidati alle elezioni europee per la Circoscrizione Meridionale, accanto a me ci saranno i colleghi pugliesi Elena Gentile e Nicola Brienza.

Parleremo dell’importanza vitale dell’Unione per i nostri territori, laddove molti degli interventi nell’intero Mezzogiorno non sarebbero stati possibili senza il sostegno comunitario. A cominciare dall’occupazione che, come annunciato ieri dall’Eurostat, in Puglia cresce con i fondi europei – merito delle politiche messe in campo per favorire investimenti, imprese e posti di lavoro, usando le risorse della programmazione europea 2014-2020. Ma anche delle prospettive aperte dalla mia riforma dei Fondi per le Regioni e la Coesione 2021-2027, votata a larga maggioranza quest’anno a marzo dal Parlamento europeo, che per la prima volta rende i Comuni anche piccoli, le aree naturali protette e i distretti turistici protagonisti di una programmazione più vicina alle comunità, che rimette al centro le persone e la tenuta ambientale, sociale ed economica dei territori.

Infine, parleremo dell’unica scelta possibile questo 26 maggio: quella per un’Europa da rinnovare e non da abbattere, da rendere più unita e non da distruggere, che abbia come priorità i diritti e la giustizia sociale, la lotta alle disuguaglianze e la crescita sostenibile di tutte le Regioni, come ha già dimostrato di voler fare con i provvedimenti presi nell’ultimo anno e come il programma del Partito Democratico e il Manifesto dei Socialisti europei stanno con forza sostenendo.

Condividi su: