Reggio Calabria. “L’ordine del giorno approvato ieri dal Consiglio regionale della Calabria, che esprime le preoccupazioni dell’amministrazione sui fondi e sulle politiche europee e che chiede una diversa vicinanza ai territori, non è soltanto un segnale rilevante ma un’imperdibile opportunità: per superare le difficoltà presenti e future, faccio un appello a tutte le Regioni del Mezzogiorno affinché lavorino insieme, elaborando ordini del giorno condivisi e congiunti che indichino come priorità quelle esigenze del territorio che non possono prescindere dai fondi europei”. Lo dichiara Andrea Cozzolino del PD.

“Come europarlamentare, sono pronto a combattere insieme a loro per mettere le risorse europee al servizio dei cittadini – prima di tutto, evitando che le rigidità del Patto di stabilità penalizzino la spesa e gli investimenti. Non sono per niente soddisfatto della prospettiva di veder ridurre del 10% i fondi per la coesione – anche se, grazie alle peculiarità del nostro Paese, nel prossimo ciclo passeremo da 36 a 38 miliardi – ma, siccome la vera sfida sarà spenderli bene, auspico che l’ottimo lavoro delle nostre Regioni non venga vanificato da una condotta conflittuale e irresponsabile nei confronti di una parte del Paese. Solo rimanendo uniti possiamo far sì che il Governo, in Europa, esca dallo stallo e dalle polemiche inutili e si concentri sulle reali necessità del territorio”.